Biscotti al miele e cannella

Biscotti  al miele e cannella

4

Biscotti

C: Brown: “Vuoto!? Hai preso tutti i biscotti!”
Snoopy: ” Piangevano, volevano uscire dal barattolo… Anche i biscotti soffrono di claustrofobia, sai!
(Charles M. Schulz)

I biscotti natalizi al miele e cannella sono dei biscotti molto profumati, un po’ diversi per la consistenza e per il sapore dai biscotti tipici natalizi che contengono molte più spezie e sono un po’ piu morbidi.

Questi  che possono essere preparati con qualche giorno di anticipo sono perfetti per una merenda golosa, una pausa a tutte le ore e per realizzare dei piccoli pensierini da regalare o semplicemente possono essere usati come segnaposto per il pranzo di Natale.

Si conservano perfettamente una decina di giorni chiusi in una scatola ed una volta impacchettati  saranno graditi da chi li riceverà. Preparateli e ve ne innamorerete.

Ingredienti per 25 biscotti

  • 300 g farina
  • 150 g burro freddo
  • 100g zucchero di canna
  • 1uovo
  • 2 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di latte
  • 1cucchiaio di cannella
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia

 

Procedimento

Lavorare la farina setacciata con il burro a pezzetti, aggiungere l’uovo ,la cannella, la vaniglia e lo zucchero. Lavorare aggiungendo un po’ di latte fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Avvolgere la pasta frolla nella pellicola e mettere a riposare in frigo per  1 h  circa.

Biscotti

Stendere la pasta frolla con il mattarello sulla spianatoia infarinata ad uno spessore di 7/8 mm; con l’aiuto di un coppapasta ricavare dei biscotti che andrete a decorare con dei timbri di varia fantasia.

Biscotti

Disporre i biscotti su una teglia rivestita di carta da forno o su un tappetino in silicone e mettere a riposare in frigo per 30 minuti.

Successivamente accendere il forno a 180° e trascorso il tempo di riposo in frigo mettere a cuocere per 15 minuti fino a farli diventare dorati.

Lasciar raffreddare i biscotti  su una griglia e una volta freddi impacchettare a piacere in scatole di latta od in buste per alimenti.

Chiara Scarciolla



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *