Divin Castagne: Sant’Antonio Abate Capitale della cucina per 4 giorni

Divin Castagne: Sant’Antonio Abate Capitale della cucina per 4 giorni

 

Il 2017 è l’anno della svolta per il Divin Castagne che  si è svolta a Sant’Antonio Abate (Napoli) dal 20 al 23 ottobre.

 

Ogni giorno, più di quaranta gli chef (sempre diversi e provenienti da tutta Italia) si sono alternati ai fornelli delle cucine allestite in Largo Pertini.

I Top Chef presenti sono stati:  Luca Natalini, Majda Nabaoui e  Fabiana Scarica;  ognuno cucinerà  un piatto avente ovviamente come ingrediente principale la castagna.

Piatti di alta cucina a prezzi contenuti, per consentire a tutti di provare il piacere di “mangiar bene” e per avvicinare i più giovani a un concetto sano e diverso di nutrizione. E poi ci sono stati show cooking, laboratori dedicati ai più piccoli, attività ludiche e masterclass.

Gli organizzatori dell’evento hanno  riservato un’area esclusivamente dedicata agli chef campani, stellati e non, che lavoreranno gli ingredienti locali spaziando dalla creazione di piatti della tradizione all’esecuzione di ricette “fusion”.

Chef ben conosciuti al grande pubblico, perché facenti parte del progetto “Cenando sotto un cielo diverso”, coordinato dall’esperta in enogastronomia Alfonsina Longobardi.

 

Altra novità di questa edizione è stato il tema che anima l’evento: il cibo nell’arte e come arte.

La kermesse è diventata “Wine, Food and Art Festival”: è stato infatti lanciato un Concorso Internazionale d’Arte Contemporanea, il “DivinCastagne Art”, aperto a tutti gli artisti impegnati nelle discipline di: pittura, scultura, fotografia e arti digitali.

La cerimonia di premiazione si svolgerà il giorno 22 ottobre. Il concorso è nato grazie alla collaborazione dell’organizzazione dell’evento con la famosa pittrice Arianna Greco.

La sua “Art’Enoica”,una particolare tecnica che prevede l’utilizzo del vino per dipingere su tela.

Farà anche da cornice ad un altro punto cardine dell’evento: un percorso di degustazione del vino.

Questo percorso  trasformerà la location in un’enoteca a cielo aperto dove diverse aziende vinicole proporranno le proprie eccellenze con l’ausilio di sommelier qualificati.

 

Ad affiancare il Divin Castagne nell’organizzazione, la scuola Cru Forma Mentis che si occupa della formazione dei giovani chef del futuro.

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: