Crostata al quark con albicocche

Crostata al quark con albicocche

Oggi vi propongo un dolce freddo e gustoso. Facile da preparare e perfetto per queste serate estive, in cui le giornate calde iniziano a dare finalmente un po’ di tregua.

Crostata quark

D’estate è sempre un po’ difficile trovare un compromesso tra il non voler rinunciare ad un buon dolce e il caldo che porta a pasti leggeri e perlopiù freddi.

Però la preparazione di questo dolce é veloce e poco complicata ed il forno acceso vi servirà solo per la cottura del “guscio”, che può essere preparato anche un giorno prima.

Ingredienti (stampo da 20/22 cm)

Per la base (pasta brisée)

  • 120g di farina 00
  • 50g di farina d’avena
  • 100g di burro
  • 40g di zucchero semolato
  • Sale
  • Acqua

Per la crema:

  • 350g di formaggio tipo quark
  • 50g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di miele

Per la composta:

  • 5/6 albicocche (dolci)
  • Miele d’acacia

Procedimento:

Crostata quark

Mescolate la farina 00, la farina d’avena, lo zucchero, un pizzico di sale e il burro freddo tagliato a pezzettini, lavorate con le mani fino ad ottenere un impasto di briciole. Aggiungete circa 7/8 cucchiai di acqua fredda, continuate a lavorare finché l’impatto non risulterà omogeneo.

Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigorifero per 30′.

Stendete la pasta brisée fra due fogli di carta forno (spessore di mezzo centimetro) e foderate lo stampo a cerniera (potete lasciare la carta forno sul fondo).

Bucherellate il fondo della pasta con una forchetta. Disponete, poi, un foglio di carta forno e versate dei legumi come pesetti, in questo modo la pasta non si gonfierà.
Cuocete in forno preriscaldato per circa 20′.
Eliminate carta e legumi.

Cuocete ancora per 3/4 min, poi lasciate raffreddare.
Nel frattempo lavate e snocciolate le albicocche e cuocetele una casseruola con due cucchiai di miele e uno d’acqua per 5 min a fiamma media. Lasciate raffreddare.

Lavorate il quark con lo zucchero semolato ed il miele. Versate la crema nel guscio, disponete sopra la composta di albicocca e servite.

 

Caterina Martino

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *