popsicles

“Popsicles” alla pesca e latte di mandorle

I “Popsicles Ice Cream” per gli affezionati di Pinterest o meglio, i gelati sullo stecco fatti in casa: colorati, saporiti e delicati allo stesso tempo. Sani, leggeri e nutrienti.

Popsicles

Qualche giorno fa cercavo qualche ricetta estiva su Pinterest e mi sono imbattuta in questi simpaticissimi “Popsicles” dalle infinite varianti. Mi piace l’idea di prepararli con quello che trovo nel frigorifero, senza alcuna logica od ordine preciso. Soprattutto non occorre una gelatiera.

La comodità del preparare personalmente questi gelati sullo stecco, è che potete decidere voi cosa mettere all’interno di queste piccole delizie senza la necessità di aggiungere null’altro che gli ingredienti naturali che avete in casa. Li trovo ideali per una merenda leggera e fresca durante le giornate di caldo e i bambini apprezzeranno tantissimo!

Popsicles

Facendo una ricerca, ho poi scoperto che “POPSICLE” è il marca più antica di ghiaccioli. Pensate che la loro origine risale al 1905. In quel anno, infatti, a San Francisco, un ragazzino di nome Frank Epperson lasciò una limonata fuori dal porticato, in un contenitore con dentro uno stecchetto. Nella notte la temperatura scese sotto 0 °C e la bibità gelò. Il giorno dopo Frank vide quello che era successo e chiamò la bibita ghiacciata con lo stecco “Epsicle” (da Epperson-icicle). Aspettò 18 anni prima di presentarlo al pubblico! Poi brevettò un “gelato ghiacciato con uno stecco”, che egli chiamò il Popsicle. Tale ghiacciolo era originariamente disponibile in sette gusti. Due anni dopo vendette i diritti alla Joe Lowe Company di New York. Oggi è un marchio registrato dalla Good Humor, un’azienda controllata da Unilever. (Fonte: Wikipedia).

Popsicles

Preparazione

Per la ricetta di questi “Popsicles”, frullate un solo tipo di frutta BIO  (in questo caso ho preso 4 pesche per 4 ghiaccioli), 20g di miele e  80g di latte di mandorle.

Dividete il frullato all’interno dei contenitori per i ghiaccioli oppure in quattro bicchierini in cui infilerete uno stecco da gelato, poi passateli in freezer per almeno 6h.

Per sformarli, scaldate tra le mani i contenitori/bicchierini per qualche secondo.

Troverete sempre il momento giusto per degustarli!

 

Caterina Martino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *