spaghetti pesto menta

Spaghetti con pesto alla menta, noci e fave

Una variante gustosa al pesto classico

Voglia di un piatto estivo e fresco? Provate questa ricetta che mi piace tanto proporre per la sua freschezza quando inizia il periodo estivo.

menta

La ricetta del pesto, così come lo conosciamo noi, risale alla metà XIX secolo. Non ha, infatti, origini antichissime. Nasce in Liguria, che, per consuetudine, è la culla delle erbe aromatiche. L’uso delle erbe aromatiche per i liguri è una tradizione che ha origini nel Medioevo, con abitudini differenti, in base alle categorie sociali: i ricchi condivano i loro banchetti con spezie ricercate, mentre i poveri la usavano per insaporire minestre non troppo saporite.
Questa antica tradizione sembra abbia dato origine al pesto, condimento freddo ottenuto dal basilico, in dialetto Baxaicò e Baxeicò (dal latino basilicum). Questa pianta, di origine araba, vanta un curioso nome botanico:  Ocimum basilicum, letteralmente erba regale.

Di varianti al pesto classico al basilico ve ne sono una infinità: pesto rosso, pesto alle mandorle, pesto alla trapanese, pesto al prezzemolo, pesto di zucchine, di noci e così via. Tutte varianti molto apprezzate.

Dunque, un mortaio è indispensabile per preparare il pesto. Certo, in mancanza del mortaio si può anche usare il mixer. Però tenete conto che gli oli essenziali delle erbe aromatiche si trovano nelle venuzze delle loro foglie e se si pesta leggermente con il pestello in modo da setacciare e, quindi, non tranciare, si ottiene il miglior gusto di queste profumate foglioline. Insomma, un po’ più di fatica, ma ne vale la pena!

pesto menta

Ingredienti (per 4 persone):

  • 320 g di spaghetti
  • 400g di fave sgusciate
  • 30g di parmigiano grattugiato
  • 3 rametti di menta
  • 40g di gherigli di noci
  • 1 spicchio d’aglio (facoltativo)
  • olio evo
  • sale e pepe rosa q.b.

Procedimento:

Cuocete le fave in acqua bollente poco salati per circa 10′. Successivamente, scolatele.  Tenete da parte un paio di cucchiaiate e mettete le restanti in un mortaio con le foglie di menta lavate, l’agio ( se desiderato) sbucciato e privato dell’eventuale germoglio, il parmigiano, le noci, il sale e pepe rosa.

spaghetti pesto menta

Aiutandovi con l’apposito pestello, pestate gli ingredienti fino ad ottenere una crema fine. Unite l’olio extravergine d’oliva e mescolate bene.

Nel frattempo legate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela, tenendo da parte un po’ di acqua di cottura.

Conditela subito con il pesto preparato, mescolando. Unite anche le fave messe da parte. Commentate con un filo d’olio crudo e foglioline di menta pulite.

 

Caterina Martino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *