Mini ciambella della convivenza

Mini ciambella della convivenza

Quando si inizia una convivenza, non si sa mai con esattezza cosa succederà, come sarà la nuova vita, come cambieranno le proprie abitudini. All’inizio c’è l’entusiasmo della novità che ci trascina ma solo con il passare del tempo ci si rende conto che non è sempre facile cercare di “incastrare” due vite differenti.

Esiste però un segreto per rendere più semplice il tutto, ed è quello di venirsi incontro l’uno con l’altro. Può sembrare una cosa scontata e banale, invece non lo è affatto, è importantissimo cercare di capirsi!

Quindi se ci sono dei calzini per terra oppure non è pronto il pasto all’orario stabilite; niente di grave, è tutto nella norma.

Detto ciò ho pensato ad un dolce che potesse mettere d’accordo entrambe le parti, ad un dolce che ha degli ingredienti totalmente opposti tra loro (farina bianca e integrale, uvetta e gocce di cioccolato), ma che insieme riescono lo stesso a dare un ottimo risultato.

E’ anche appositamente un dolce “molto mini”, proprio per far in modo che in una casa dove vivono solo due persone…si rischi di non finirlo e doverlo buttare.

Ingredienti per la  Mini ciambella della convivenza:

  • 2 uova (meglio se una di normali dimensioni e una piccola)
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • 50 gr. di burro
  • 100 gr. di ricotta
  • 100 gr. di farina (50 gr. bianca e 50 gr. integrale)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 40 gr. di uvetta (da mettere in ammollo nell’acqua e poi asciugare prima di utilizzarla)
  • 40 gr. di gocce di cioccolato fondente
  • qualche gheriglio di noci

PROCEDIMENTO:

Unire in una ciotola le uova e lo zucchero e iniziare a mescolare con un frullatore elettrico.

Sciogliere il burro a bagnomaria e aggiungerlo nella ciotola; unire la ricotta setacciata, le farine e il lievito (anche questi setacciati) e continuare a frullare.

Dividere l’impasto in due parti. In un recipiente aggiungere all’impasto l’uvetta e nell’altro le gocce di cioccolato.

Ungere con un po’ di olio o con del burro uno stampo con il buco centrale e versare metà impasto da una parte e metà dall’altra.

Cospargere tutto con dei gherigli di noci e con dello zucchero di canna (per far in modo che si formi una sorta di crosticina sopra).

Mini ciambella della convivenza

Infornare a 180° per circa 30 minuti.

Quando la ciambella si sarà raffreddata, basterà aggiungere un po’ di zucchero a velo e sarà prontissima x essere inzuppata nel latte o nel caffè.

Mini ciambella della convivenza

Ricordate che come per tutte le cose, se viene fatta con amore, il risultato sarà sicuramente migliore!!!

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: