FIORI DI ACACIA FRITTI… CHE BONTA’!

FIORI DI ACACIA FRITTI… CHE BONTA’!

Chi lo penserebbe mai? Friggere un fiore che non sia quello delle zucchine? Eh sì e, come avete letto nel titolo, che bontà!

Sono molto legata a questa ricetta, perché da piccola, in primavera, raccoglievo questi fiori, splendidi alla vista e ottimi da mangiare, proprio davanti al cancello di casa, in un enorme albero ricoperto di fiori bianchi. Nel mio paese (in provincia di Padova), soprattutto nella zona dove abito, questi immensi alberi sono proprio fuori dalla porta così, ogni anno, mantengo viva la tradizione di mia nonna e li metto in tavola (in tutti i sensi).

Come li cucino? Ecco la ricetta: pochi ingredienti, ma il risultato è garantito!

Innanzitutto procuriamoci la materia prima ovvero i fiori, eccoli…

Raccoglietene una ventina (io di solito ne raccolgo un cestino, quelli che non friggo li metto in un vaso così, oltre ad abbellire, profumano casa!), belli corposi e possibilmente con i fiori per metà sbocciati e per metà da sbocciare (una volta sboccati sono più “zuccherini”).

  • 170 gr. Farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • Acqua frizzante GHIACCIATA q.b.
  • Olio di arachidi

Procedimento:

Portate la temperatura dell’olio a 180°, nel frattempo iniziamo a preparare la pastella per i fiori. Lavateli velocemente e con acqua “delicata” perché i fiori tendono a staccarsi con facilità se maneggiati con poca cura.

Mettete la farina all’interno di una ciotola, con il pizzico di sale. Versate lentamente l’acqua, che deve essere frizzante ma soprattutto GELIDA. La pastella non deve essere troppo liquida altrimenti rischiate di intingere i fiori senza che rimanga “appiccicata” quindi, occhio alla consistenza!

Se l’olio è a temperatura, immergete i fiori (consiglio di metterne pochi alla volta così da riuscire facilmente a girarli), e una volta raggiunta la doratura, tirateli fuori delicatamente stendendoli su un foglio di carta assorbente, così da non trattenere tanto olio.

Mia nonna una volta messi in un piatto, li cospargeva con poco zucchero (normale, non a velo!) ed io non posso che fare uguale a lei…

A questo punto non mi resta altro che augurarvi una favolosa scorpacciata di fiori fritti!

@erica_womoms

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: