A Pasqua… Candide e bianche nuvole di Meringhe!

Da un po’ di tempo mi frullava in testa l’idea di fare le meringhe, un dolce semplice ma che richiede molta attenzione e molto tempo. Alle persone a me più care, per Pasqua volevo regalare un barattolo di meringhe in alternativa al classico uovo!

Ecco la ricetta delle meringhe:

Ingredienti per circa due teglie di meringhe
– 130 g albume (circa 4 albumi)
– 130 g zucchero (classico)
– 130 g zucchero a velo
– 3-4 gocce di limone

      

Le meringhe alla francese sono un’irresistibile spuma fatta di due soli ingredienti: albume e zucchero.

Per preparare la meringa alla francese cominciate dalle uova, che dovranno essere a temperatura ambiente. Separate i tuorli dagli albumi, versando questi ultimi nella tazza di una planetaria. Azionate le fruste a velocità media e versate metà dello zucchero insieme a qualche goccia di succo di limone
Dovrete montare gli albumi, dopo 30 secondi, appena gli albumi iniziano ad essere bianchi, aggiungete lo zucchero normale. Continuate fino a che il composto diventerà ben montato. Aggiungete le gocce di limone e, per ultimo, con le fruste in movimento, aggiungete lo zucchero a velo.

Per essere sicuri della riuscita potrete fare due test. Il primo è quello visivo: il composto dovrà risultare lucido e spumoso. Il secondo invece lo potrete fare con le fruste: staccandole dovrete notare un ciuffo con la punta.

Trasferite il composto in una sac-à-poche con una bocchetta dentellata e poi formate dei ciuffi, di circa 3 cm di diametro, ben distanziati tra loro su una teglia da forno rivestita con carta forno.

Cuocete in forno statico preriscaldato a 75° per circa 2 ore: dovranno asciugarsi lentamente al forno. Non appena i vostri ciuffetti di meringa saranno ben asciutti, estraeteli dal forno e lasciate raffreddare.
Le meringhe alla francese si conservano per molto tempo, l’importante è che non prendano umidità. Quindi tenetele sotto una campana di vetro, o meglio in una scatola di latta, e sempre a temperatura ambiente.
Per una buona riuscita, basterà che lo zucchero sia sempre il doppio dell’albume !

Ecco alguni tags per decorare i vostri barattoli di Pasqua!

 

Celeste Carcione
La matita di TITA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *