2. #atavolaconmomo – Pizza

img_20150922_104630-1

Specchio specchio delle mie brame, qual’é la pizza piú buona del reame?
Eccoci, con il secondo episodio di #atavolaconmomo.
Quella di cui parleremo oggi, é una pietanza gradita in tutto il mondo, a cui nessuno riesce a farne a meno.
La unica e la sola, é la pizza Napoletana. Diffidate dalle imitazioni!
Da un semplice impasto di pane, con l’aggiunta di due ingredienti nasce un’ immensa goduria. La prima ad essere sperimentata fú la marinara. Poi la Margherita, che porta con se tante storie, ma quella a cui ci piace credere é questa:
“Si narra che, in una calda estate, la regina Margherita, che si trovava a Napoli con Umberto I, fu incuriosita dalla pizza. Giunse a corte il pizzaiolo che piú era noto in quegli anni. Lui le presento tre diverse varianti, una tra le quali, grazie al pomodoro, basilico e mozzarella, riprendeva i colori della bandiera italiana. E decise cosi di dedicarla alla regina, chiamandola Margherita. Inserita nel menú, riscontrò un grande successo. “
Con gli anni, gli impasti della pizza sono stati modificati, in base alle esigenze contemporanee. Adesso sono davvero tanti gli impasti (cinque cereali, farro, integrale, curcuma, zucca..) e i gusti tra cui scegliere, la più nota “mortadella e pistacchio”.

Quindi, se siete a Napoli, non posso che consigliarvi queste pizzerie, che portano con successo il proprio nome, e sono le più antiche:
•Da Michele (Via Cesare Sersale – Napoli)
•Sorbillo (Via dei Tribunali – Napoli)
•I Decumani (Via dei Tribunali – Napoli)
•La figlia del presidente (Via Grande Archivio – Napoli)
•Di Matteo (Via dei Tribunali – Napoli)
•Pellone ( Via Nazionale – Napoli)
•La Notizia (Via Michelangelo da Caravaggio – Napoli, Fuorigrotta)

20160214_215105 20160221_213717-1 20160611_220839-1 img_20150927_233051-1 img_20161006_221557

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *